Clicky

Incontri BDSM

I migliori siti di incontri BDSM

Iamnaughty Recensione

Wantmatures Recensione

Soloavventure Recensione

Incontri BDSM: libera le tue fantasie più nascoste

La società attuale ci ha portato, pur con i suoi limiti, ad avere sempre più possibilità e libertà, di conoscenza, di acquisto, di movimento e di espressione. Quest’ultima racchiude in sé concetti e significati molto diversi tra loro; se parliamo di espressione possiamo ad esempio fare tranquillamente riferimento a quella sessuale. Ognuno di noi ha un modo di esprimersi in questo ambito, ha dei gusti, delle preferenze e fantasie. Una di queste, che è quella che andremo ad affrontare oggi, è il BDSM. Partiamo subito dal far capire a chi ancora non lo sapesse di cosa si tratta. La sigla BDSM sta ad indicare quelle pratiche erotiche basate perlopiù sulla sottomissione, il dolore e l’umiliazione tra persone (due o anche più) che ne traggono piacere fisico e non solo. Trovare qualcuno che abbia questo tipo di preferenze e fantasie nella vita di tutti i giorni, però, non è sempre così semplice. Per fortuna, ancora una volta, è la tecnologia a venirci incontro. Esistono, infatti, siti incontri BDSM attraverso i quali è possibile effettuare una ricerca per trovare donne (BBW in particolare), uomini, trans, gay, single, sposati, e chi più ne ha più ne metta, che condividano con te le tue stesse fantasie sadomaso e fetish e vogliano farle diventare realtà. Come? Attraverso degli incontri BDSM. Sì, perché iscriversi ad un sito di questo tipo significa in molti casi avere voglia di spostare il tutto su un piano più reale e dunque decidere di incontrare la persona dominante o mistress e lo schiavo al di fuori del portale. Naturalmente questo step avviene in un secondo momento, prima è bene iniziare un primo approccio online, scambiandosi messaggi in chat e cercando di capire se la schiava o il mister con cui parliamo è quello che fa per noi. Sul web troverete i migliori siti di questo genere e anche annunci, ma il nostro consiglio è sempre quello di iscrivervi a più di uno per poterne valutare affidabilità e sicurezza. Inoltre, anche i classici siti di incontri spesso hanno delle sezioni a parte proprio per il BDSM. Insomma, avrete pane per i vostri denti.

Incontri BDSM: cosa sono e perché piacciono tanto

Come abbiamo già anticipato non sempre è così semplice trovare qualcuno che abbia le nostre stesse fantasie sessuali nella vita di tutti i giorni. Un sito incontri BDSM ci facilita in questo senza ombra di dubbio perché vengono meno due fattori che invece sono predominanti nella vita reale, ossia la paura di essere giudicati e il pudore di provare determinate pratiche sessuali. Ebbene tutto ciò, se spostato sul piano dell’online, si attenua o addirittura sparisce in quanto qui il giudizio non esiste. Tutti gli iscritti sono qui per lo stesso motivo, e molti non hanno ancora mai provato la sottomissione, la dominanza né mai avuto incontri con mistress. Per questo il tabù e le paure svaniscono e la libertà di manifestare i propri desideri erotici avviene senza problemi. C’è da dire, inoltre, che un successo cinematografico e letterario di qualche anno fa ha aiutato e sdoganato questa pratica; mi riferisco alla trilogia di Cinquanta sfumature di grigio in cui il signor Grey introduce la sua futura partner in questo mondo.

incontri bdsm

Cosa sono le pratiche BDSM

Nello specifico quando parliamo di BDSM facciamo riferimento a pratiche sessuali che prevedono un dominante e un sottomesso. Solitamente il partner che domina viene chiamato Mistress (se donna), Mister (se uomo) oppure Dom, mentre il sottomesso, schiavo/a, o switch se fa entrambe le cose. Il perno su cui gira il tutto è che sia il dominante sia il sottomesso provano piacere e godono, il primo perché impartisce ordini e infligge dolore e sottomissione, il secondo perché li subisce. L’acronimo e, dunque, le pratiche sessuali che si indicano con questo termine sono:

  • Bondage, ossia quella pratica che prevede che il sottomesso venga legato con corde, catene ecc e che quindi consenzientemente sia limitato nei movimenti ma anche nella parola;
  • Dominazione, il padrone dovrà condurre il gioco e potrà dominare la schiava spingendosi fino ai limiti pattuiti. Fa parte del “gioco”, infatti, il concordare preventivamente delle regole, dei limiti entro i quali è bene non andare oltre. Per questo prima si decide una safe word, ossia una parola di sicurezza che il sottomesso dovrà pronunciare nel caso voglia che ci si fermi.
  • Sadismo; rientrano in questa macro area tutte quelle pratiche in cui viene inflitto dolore emotivo e fisico al proprio sottomesso, attraverso vari oggetti e insulti. Il/la sadico/a è la persona che provoca questa sofferenza, provando essa stessa piacere.
  • Masochismo, ossia chi invece trae vantaggio e godimento dal farsi umiliare e infliggere dolore. Il sadomaso rientra in questa prospettiva, è semplicemente una forma abbreviata.

Siti BDSM: scegli solo i migliori

Se non vedi l’ora di provare pratiche sessuali sadomaso e di far diventare qualcuno il tuo schiavo sessuale la prima cosa da fare è una cernita dei migliori siti BDSM. Per fare questo ti consigliamo di fare particolare attenzione all’affidabilità del portale scelto o della community BDSM. Innanzitutto, iscrivendoti a più siti (l’iscrizione è gratuita); questo ti permetterà di avere una panoramica più ampia. In secondo luogo, spostando il tuo focus su determinati criteri:

  • Leggi le recensioni, le opinioni, i feedback dei partecipanti alla community BDSM; potrai così venire a conoscenza degli aspetti positivi (piattaforma funzionale, tantissimi schiavi e dominanti ecc) e negativi (profili fake, troppa pubblicità ecc) che riguardano quella particolare piattaforma.
  • Assicurati che la sicurezza dei tuoi dati e della tua privacy sia una delle priorità del portale.
  • Cerca di capire se il portale è ottimizzato per il mobile o ha un’app. Questo fattore è molto importante se, com’è ovvio, utilizzerai il portale da device come tablet e smartphone.
  • Informati sull’efficienza dello staff di supporto, fondamentale se ci si trova ad avere problemi tecnici e non solo.

Come vedi si tratta di piccoli e semplici accorgimenti che però possono risultare decisivi nella ricerca e nella scelta dei migliori siti sadomaso di incontri in circolazione.

Sito incontri BDSM: come creare un profilo di successo

Se sei arrivato fin qui è perché hai deciso di iscriverti ad un sito incontri BDSM. È arrivato il momento, dunque, di mettersi finalmente in gioco, di dare sfogo alle tue fantasie fetish, sadomaso, di metterti alla ricerca della tua mistress BDSM che sappia come farti rigare dritto. Per fare tutto questo il nostro consiglio è compilare nel migliore dei modi il tuo profilo. Una persona che cerca un dominante o uno schiavo non vuole perdere tempo; si trova su uno dei migliori siti di questo tipo per scopi erotici e sessuali e vuole raggiungere il suo scopo senza fare troppi giri in mille ricerche. Perciò sii chiaro e non tralasciare nessun campo. Inizia inserendo le informazioni principali, quali:

  • Foto; carica una tua foto che ti rappresenti. Non effettuare modifiche esagerate e non inserire immagini che non siano di te stesso. Ricorda che lo scopo è arrivare ad una chat e addirittura a incontri reali, quindi non avrebbe alcun senso non farti vedere per come sei.
  • Luogo di residenza; ecco questo è un dato importante in vista di futuri incontri. Gli utenti che vedranno il tuo profilo, se più vicini geograficamente a te, saranno più propensi a contattarti.
  • Etnia, stato civile, colore dei capelli, tipo di corpo, colore degli occhi, età, sesso (se donne, uomini, trans).
  • Il tuo ruolo in queste pratiche, ossia se dominante e dunque padrone, dominato e quindi schiavo oppure entrambi e quindi switch. Questo particolare dato ti verrà chiesto solo se ti stai iscrivendo ad una piattaforma di questo tipo; se si tratta di un più classico portale di incontri non sarà necessario indicarlo.

Ecco, ora che hai compilato la sezione riguardante il tuo profilo sei pronto ad iniziare a chattare, a programmare incontri sadomaso, pratiche sessuali bondage e tanto altro.

Incontri BDSM: chatta e inizia a divertirti

È arrivato il momento di entrare nel vivo del gioco. Ora ti devi dare da fare per cercare la tua mistress o il tuo schiavo cercando tra i profili più interessanti e avviando le chat. Sì, utilizziamo il plurale perché è sempre bene darsi più possibilità e lasciare più porte aperte. In fin dei conti non sei qui per trovare l’anima gemella ma per realizzare le tue fantasie più sconce. All’interno della community BDSM potrai inoltre scambiare pareri, opinioni, confrontarti con mister e schiavi e trovare annunci BDSM. Esistono poi alcuni portali che organizzano incontri, party, eventi locali. Se sarai membro attivo della community di certo non potrai perderti questi appuntamenti. Una volta iniziato lo scambio di messaggi se noti che la situazione procede nel modo giusto potrai proporre un appuntamento nella vita reale. Tieni a mente che molti utenti desiderano essere dominanti e schiavi solo virtuali, quindi prima di chiedere un incontro cerca di capire cosa desidera la persona con cui chatti. Diciamo che comunque sui siti di mistress non vi sono regole precise o chissà quali linee guida da seguire, basterà essere spontaneo, divertirti e sentirti bene. Cerca di conoscere i gusti della tua padrona, e se vi va di avviare una vera e propria relazione padrona-schiavo. In questo caso, l’unica cosa che dovrai fare sarà quella di decidere una safe word, ossia una parola che vi permetterà di capire quando è il momento di fermarsi durante una delle pratiche sessuali scelte. Qui nessuno ti giudica, è il luogo perfetto per lasciarti andare e dare sfogo alle tue fantasie bondage e sadomaso.

Differenza tra i siti e gli annunci BDSM

Fino ad ora ci siamo concentrati sui siti di questo tipo ma, per completezza, dobbiamo fare riferimento anche agli annunci BDSM. Questi ultimi sono semplicemente dei siti in cui troverete degli annunci in cui ci si propone o si cerca uno schiavo/a, una persona dominante, mistress o mister ecc, si descrivono le proprie preferenze sessuali e si lascia un contatto, mail o numero di telefono. È dunque una modalità di approccio a questo mondo, molto meno immediata. Se mando un messaggio al numero dell’annuncio può succeder anche che la risposta mi arrivi qualche giorno dopo. Sui siti di annunci non vi sono chat in cui contattare subito l’utente che ci interessa, mandargli foto o video e spesso non vi è neanche il supporto al portale stesso. Una piattaforma bondage e sadomaso, al contrario, ha come scopo quello dell’immediatezza dell’azione attraverso una chat. Il tutto risulta, quindi, molto più dinamico e funzionale.

Tutela la tua privacy

Sì, è vero, ti sei iscritto ad uno dei migliori portali bondage per divertiti. Ma ciò non significa che non debba fare attenzione alla tua privacy e alla sicurezza dei tuoi dati. Al momento dell’iscrizione, a questo come ad altri siti di incontri, stai donando i tuoi dati. Per questo cerca sempre di fare attenzione, non utilizzare carte di credito ma solo prepagate (in caso di portale a pagamento). Quando chatti ricorda sempre, soprattutto all’inizio, che non sai chi hai di fronte, per cui non fornire mai troppe informazioni personali e in caso di incontri non farti riprendere o immortalare. Non inviare foto e video che ti rappresentino in viso. Insomma metti in campo piccoli accorgimenti per tutelare la tua privacy. Se hai qualsiasi problema, tecnico o di altro genere, rivolgiti al team di supporto. Basterà andare nella sezione apposita e inserire il quesito nello spazio indicato. Una volta inviata la domanda un addetto vi risponderà nel più breve tempo possibile cercando di aiutarvi a risolvere il problema. Questo elemento non è di certo da sottovalutare in quanto capita spesso di avere bisogno di professionisti capaci che sappiano aiutarci in determinate situazioni. I siti BDSM, inoltre, mettono in campo dei meccanismi di sicurezza per la protezione dei dati, avviano delle procedure di controllo come l’autenticazione. Insomma, i migliori portali BDSM Italia salvaguardano l’utente e ne hanno tutti gli interessi. Anonimato durante la navigazione Se desiderate mantenere l’anonimato durante la navigazione sui siti bondage la cosa migliore da fare è attivare la navigazione in incognito. Farlo è molto semplice:

  • aprite il vostro browser;
  • cliccate sui tre puntini in alto a destra;
  • selezionate la voce “Nuova finestra di navigazione in incognito”;
  • si aprirà una nuova finestra anonima, solitamente tutta nera.

Ora potrete navigare tranquillamente senza lasciare alcuna traccia. Se invece desiderate cancellare la cronologia di navigazione, basterà:

  • aprire il vostro browser preferito;
  • cliccare in alto, nella barra delle ricerche, su tre puntini a destra;
  • selezionare la voce Cronologia” e poi “Cancella dati di navigazione”.

Entrambe le soluzioni sono efficaci. Cancellando la cronologia potrete decidere anche il periodo di tempo in cui volete eliminare i dati di navigazione, se solo quelli di oggi, della settimana scorsa o tutti quanti. Per ambedue le procedure il procedimento è semplice ma a seconda del browser utilizzato potrebbe differire la dicitura. Il senso comunque rimane quello.

Siti BDSM gratis o a pagamento

Come abbiamo già anticipato, l’iscrizione ad un sito BDSM è gratuita. Successivamente però vi troverete di fronte allo scegliere se continuare con la piattaforma BDSM gratis o se procedere al pagamento di un abbonamento. Di solito i siti gratuiti hanno molte meno funzionalità, quindi la scelta di quale dei due prediligere dipende anche dall’utilizzo che dovrete farne, se una tantum o se invece sarete degli assidui frequentatori. C’è da dire, inoltre, che un portale gratuito avrà maggiore presenza di annunci pubblicitari che potrebbero essere elementi di disturbo se troppo invadenti. La questione sicurezza è poi fondamentale perché se una piattaforma non riceve quote dagli iscritti per prima cosa significa che avrà più pubblicità ma potrebbe anche voler dire che verrà meno qualche garanzia, e non è detto che non sia la sicurezza e quindi ci saranno più probabilità che non sia troppo affidabile. Ricapitolando, dunque, in un portale gratuito di solito:

  • le ricerche sono limitate;
  • il numero dei messaggi è limitato;
  • non sempre le chat sono accessibili;
  • vi sono molti banner pubblicitari;
  • se non si accede spesso alla piattaforma il profilo va a finire in fondo alla pagina ed è meno visibile;
  • in generale le funzionalità sono limitate.

Al contrario, un portale a pagamento, proprio perché riceve soldi dagli utenti, deve garantire affidabilità sia in termini di privacy e trasparenza sia in termini di controllo dei profili, con l’evidente vantaggio di avere a che fare con persone reali e non fake. Inoltre se non disponi di molto tempo è probabile che il tuo profilo perda efficacia. Con la sottoscrizione di un abbonamento (mensile, trimestrale o semestrale) anche usando poco il sito avrai la possibilità di far apparire il tuo profilo sempre in evidenza nei risultati di ricerca degli utenti. Così aumenterai le possibilità di fare incontri piccanti anche con poco tempo a disposizione.